Sarlidi Marina Sarli, Board Concord Europe

Come ci immaginiamo nel 2022? Come Concord stiamo rispondendo a questa domanda da molti mesi. Il processo di definizione della nuova strategia a lungo termine della piattaforma Concord Europe è iniziato circa 18 mesi fa a partire dalla valutazione di medio periodo di quella attuale, passando per l’esperienza della New Narrative for Development del 2013 fino alla scorsa assemblea generale. I membri sono stati coinvolti in un processo partecipativo che ha portato alla definizione del testo finale della strategia 2016-2022, da votare alla prossima assemblea di giugno 2015 a Bruxelles.
Questa strategia descrive la visione, la missione e le ambizioni di cambiamento che la confederazione si pone per i prossimi sei anni. Si sviluppa intorno a due colonne portanti: 1) rendere lo sviluppo sostenibile una realtà per tutti tramite il nostro impegno ed azione sulle politiche europee, politiche che promuovano uno sviluppo economico, sociale ed umano sostenibile, che agiscano sulle cause di povertà e disuguaglianza e che siano basate su diritti, giustizia per tutti e democrazia; 2) accrescere il sostegno e lo spazio di apprendimento e condivisione per il nostro settore in questa fase di transizione. L’impegno per la promozione, il rispetto e l’esercizio dei diritti e responsabilità di cittadini e società civile porterà ad influenzare i rappresentanti politici nazionali ed europei. Principi chiave della strategia rimangono gli stessi che supportano la missione della confederazione. Diritti umani, uguaglianza di genere, sostenibilità sono alla base della nuova strategia aggiungendo un focus sulla coerenza della società civile nell’implementazione delle proprie azioni: «we practice what we preach» si legge nel testo, facendoci paradigma del cambiamento che vogliamo.

Come ci immaginiamo nel 2022? Il contributo di tutti i membri di Concord alla formazione di questa nuova strategia ci porterà ad una piattaforma aperta verso l’esterno, con alleanze strategiche in grado sì di agire secondo priorità ma, soprattutto, in grado di agire secondo valori imprescindibili per la dignità umana. Una piattaforma estroversa, aperta al mondo, consapevole dei propri limiti e capacità. Una Concord in grado di dare al cambiamento una dimensione d’azione olistica: agiamo su noi e sugli altri per un impatto crescente, in questo percorso che ci attende lungo sei anni.

Tagged with →  
Share →

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *